mercoledì 21 Aprile 2021

Hai tra gli 11 e i 16 anni? Il laboratorio di Scrittura e Drum-Circle che fa per te

Dal 4 maggio una nuova opportunità per gli adolescenti. Due cicli di sei incontri per esprimere la propria creatività attraverso la scrittura oppure la musica.

Clicca qui per iscriverti (o iscrivere tuo/a figlio/a)

Accompagnati da esperti del settore e da formatori e psicologi, i partecipanti potranno esprimere i propri talenti ed emozioni, rielaborando quest’anno di pandemia che ci ha tenuto lontani dagli altri.

Tutti gli incontri si terranno rigorosamente in presenza, nel rispetto delle norme anticontagio.

“Il sasso nello stagno: come le parole muovono la mente”

Ciclo di incontri per ragazzi delle medie e del biennio delle superiori

presso il Consultorio familiare Mani di Scorta di Treviolo

“Un sasso in uno stagno suscita onde concentriche che si allargano sulla sua superficie, coinvolgendo nel loro moto, a distanze diverse, la ninfea e la canna, la barchetta e il galleggiante del pescatore… Non diversamente una parola, gettata nella mente a caso, produce onde di superficie e di profondità, provoca una serie infinita di reazioni a catena, coinvolgendo nella sua caduta suoni e immagini, analogie e ricordi, significati e sogni…” (G. Rodari)

La proposta nel dettaglio

In questo periodo di vincoli e distanziamento sociale l’idea è quella di proporre ai ragazzi incontri che, attraverso esperienze laboratoriali di scrittura e musica, consentano di dare voce ai propri vissuti e alle proprie emozioni, per rielaborare l’esperienza dell’adolescenza in tempo di pandemia. Il ciclo di sei incontri in presenza ha un taglio espressivo, ludico e aggregativo e ha l’obiettivo di offrire ai ragazzi l’opportunità di sentirsi membri di una comunità di persone nella quale ognuno possa dare voce al proprio sentire, cercando di dare un significato a questi mesi di cambiamento sociale. In questo anno si è compiuta una migrazione pur rimanendo fermi nello stesso luogo: la pandemia ha trasformato gli spazi comunitari ai quali eravamo abituati, ha aumentato le distanze fra i luoghi, le relazioni vengono vissute maggiormente in modo virtuale e meno assiduo, la percezione dei volti dei e degli odori è cambiata e la mascherina è diventata un accessorio quotidiano. Siamo rimasti fermi ma tutto intorno a noi si è trasformato. Attraverso l’incontro con i coetanei e l’accompagnamento dei professionisti del Consultorio Mani di Scorta, i ragazzi verranno sostenuti nel dare un significato a ciò che stanno attraversando affinché ciò che di buono hanno imparato di sé possa essere riconosciuto e valorizzato.

Gli esperti

Gli incontri saranno tenuti dalle professioniste del Consultorio Mani di Scorta: dott.ssa Tiziana Rondi, consulente educativa e formatrice, e dott.ssa Giovanna Parimbelli, psicologa.

In collaborazione con la dott.ssa Elena Catalfamo, giornalista, e dott. Andrea Maggioni, cooperatore internazionale, esperto in attività educative di Drum circle.

Il laboratorio di espressione narrativa

Il laboratorio è ispirato a “La grammatica della fantasia” di Gianni Rodari, ovvero all’arte di inventare storie. Rodari scrisse questo libro a seguito dell’esperienza educativa “Fantastica” nelle scuole di Reggio Emilia nel 1962. “Io spero che il libretto possa essere ugualmente utile a chi crede nella necessità che l’immaginazione abbia il suo posto nell’educazione, a chi ha fiducia nella creatività, a chi sa quale valore di liberazione possa avere la parola. Tutti gli usi della parola a tutti mi sembra un bel motto, dal buon senso democratico. Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo”. L’intenzione dunque è di fare un po’ di ginnastica della fantasia per utilizzare la creatività in un momento non facile della nostra storia recente: tutti abbiamo vissuto un anno difficile per via del Covid e iniziamo a intravedere forse una via d’uscita. Le parole e la scrittura possono aiutarci a dare un significato al nostro vissuto, ai lati inesplorati della nostra mente, aiutandoci nel rielaborare i nostri sentimenti e trovare nuove possibilità per il futuro.

Il laboratorio di espressione musicale

Il Drum circle è una proposta creativa che coinvolge un gruppo di persone che partecipano attivamente alla creazione di musica, tramite strumenti a percussione. Durante questa pratica il conduttore ha il ruolo di facilitare il processo creativo, promuovendo l’espressione della propria emotività attraverso la produzione di suoni. Nel Drum circle è possibile inserire elementi di circle singing e body percussion, ossia utilizzo della voce e del corpo come strumenti musicali e di espressione di sé. Alla base dell’attività c’è l’ascolto e l’armonizzazione del proprio coinvolgimento con quello di tutti i componenti del gruppo, così da poter essere a tempo e nel tempo. Gli strumenti sono molto facili da suonare e non serve assolutamente avere esperienze e conoscenze pregresse. Tutti possono partecipare. Il Drum circle è uno strumento iper inclusivo e ha l’obiettivo di valorizzare ogni componente del cerchio.

Le date

Il progetto prevede sei incontri nelle seguenti date:

4 maggio, 11 maggio, 18 maggio, 25 maggio, 1 giugno, 8 giugno

dalle 15.00 alle 17.00

presso il Consultorio Mani di Scorta in via Arioli Dolci 12, Treviolo.

Modalità e costi

Sono previsti due gruppi, per un numero massimo di 10 persone a gruppo.

Gruppo 1°: adolescenti della scuola secondaria inferiore (11-14 anni)

Gruppo 2°: adolescenti del biennio della scuola secondaria superiore (15-16 anni)

Si chiede un contributo di 20€ per partecipante che ricopre il costo del materiale consegnato.

Iscrizioni solo online